Coordinatore
Ente finanziatore
Mipaaf
Istituti partner
Data inizio
04/01/2022
Data fine
04/01/2025

Obiettivi generali

a) Monitoraggio strutturale e economico del settore biologico.

b) Analisi delle dinamiche che caratterizzano il settore del biologico e che influiscono sul suo sviluppo

c) Avviare progetti di analisi per colmare vuoti informativi

d) Supporto alla definizione del nuovo quadro normativo del settore  

 

Breve descrizione del progetto

Il progetto prevede il monitoraggio di variabili strutturali, produttive, economiche, di mercato, di eventuali non conformità rilevate per la produzione biologica e indagini pilota su consumi, esportazioni nazionali, triangolazioni delle importazioni da Paesi Terzi e su dati, approcci e procedure relative alle contaminazioni in ambito europeo. Inoltre, intende divulgare i dati e i risultati delle analisi agli operatori del settore e alla società civile e fornire supporto allo sviluppo della normativa nazionale in materia di certificazione relativa al gruppo, prodotto, materiale riproduttivo vegetale e controllo nei Posti di controllo Frontalieri delle partite di biologico.   

Il progetto è strutturato in Work Package, che indagano il settore biologico nelle sue principali variabili.

I pacchetti di attività sono così declinati:

WP1: Operatori, superfici, zootecnia (unità operative CIHEAM Bari e ISMEA);

WP2: Trade - commercio internazionale (unità operativa CIHEAM Bari);

WP3: Prezzi, rese, costi e valore agricolo (unità operativa ISMEA);

WP4: Stima del valore al consumo biologico (unità operativa ISMEA);

WP5: Divulgazione delle informazioni (unità operative ISMEA e CIHEAM Bari);

WP6: Monitoraggio casi di contaminazione da prodotti non ammessi sui prodotti biologici in Italia e nei Paesi europei (unità operativa CIHEAM Bari);

WP7: Iter per l’aggiornamento e la revisione del quadro giuridico nazionale in materia di agricoltura biologica (unità operativa ISMEA).

 

Risultati attesi (descrizione, divulgabilità, applicazioni)

I risultati attesi riguardano principalmente: la raccolta, il controllo e l’elaborazione dei dati strutturali e degli scambi internazionali; l’avvio del monitoraggio di nuovi ambiti (esportazioni); l’aggiornamento annuale quadro economico del settore bio; il potenziamento e la diffusione dei dati strutturali, produttivi e di mercato del settore; la costante informazione attraverso il SINAB; il monitoraggio dei casi di contaminazione da sostanze non ammesse sui prodotti bio.

 

Trasferibilità e potenziali fruitori dei risultati

Le attività del progetto consentiranno di supportare decisioni politiche e l’attuazione dello sviluppo rurale oltre che a rispondere alle esigenze di monitoraggi e analisi statistiche previste dalla regolamentazione di settore.

Documenti approfondimento