Stop alle etichette “Eco-score”: i sostenitori del biologico festeggiano la vittoria legale

L’IFOAM Organics Europe e i suoi membri francesi hanno ottenuto il 4 giugno un accordo giudiziario per porre fine alle etichette che utilizzano il nome “Eco-score” per i prodotti alimentari, poiché può essere fuorviante per i consumatori. L’accordo è stato siglato con l’istituzione pubblica francese per la transizione ecologica, ADEME, che aveva avviato l’etichetta nel 2021, e la piattaforma di informazione alimentare YUKA, i cui partner utilizzano l’etichetta.

Biologico in recupero in Europa, parola di IFOAM

Il biologico nel 2023 è tornato a crescere in valore nei principali Paesi europei  e in alcuni di questi anche nei volumi dopo un 2022 negativo. Le prime indicazioni sul primo quadrimestre 2024 sono promettenti, confermano il trend positivo. In Germania, che è il mercato di riferimento nel nostro continente, la crescita del biologico è stata del 5%, superando i 16 miliardi di euro, dopo una perdita del 3,5% nel 2022.

Francia: il fondo di emergenza per l'agricoltura biologica passa da 50 a 90 milioni di euro, di Cyrille Ardaud

Il governo francese interviene a favore dell'agricoltura biologica. Il governo ha deciso di rafforzare il nuovo fondo di emergenza destinato ad aiutare le aziende biologiche in difficoltà, portandolo da 50 a 90 milioni di euro, pur mantenendo gli obiettivi di conversione a questo sistema che non utilizza pesticidi o fertilizzanti sintetici.

Toscana Bio, Organic Cities & Apab: due giornate fiorentine su Cibo-Clima-Cultura

Venerdi 2 e sabato 3 febbraio 2024 sono in programma due giornate fiorentine, italiane ed europee su Cibo-Clima-Cultura. L'evento è organizzato da Toscana Bio, Organic Cities, Apab, con il patrocinio del Comune di Firenze e con il sostegno di Qualità & Servizi, Probios, Istituto degli Innocenti e del Libraccio e delle riviste Terra Nuova e Terra Biodinamica.

Francia: la raccolta differenziata dei rifiuti organici, un'opportunità per l'agricoltura biologica

Dal 1° gennaio 2024, le autorità locali sono obbligate a offrire alle famiglie una soluzione per la raccolta differenziata dei rifiuti organici. Oggi in Francia la maggior parte dei rifiuti organici viene interrata o incenerita, anche se potrebbe essere utilizzata per arricchire i terreni agricoli.

Agence Bio: pubblicato uno studio sul luppolo biologico

L’Agence Bio ha pubblicato uno studio che per la prima volta fa il punto sullo stato della filiera del luppolo coltivato con il metodo biologico in Francia nel 2022 e realizza una diagnostica dei suoi punti di forza e di debolezza attraverso indagini effettuate presso organismi per lo sviluppo, strutture professionali, coltivatori del luppolo, produttori di birra, tutti impegnati nel settore dell’agricoltura biologica.

Istruzioni e chiavi di lettura per introdurre più prodotti biologici locali nella ristorazione collettiva: una web-conference di Agence BIO

Si svolge martedì 7 novembre 2023 dalle 14.00 alle 16.00 una web-conference interattiva organizzata da Agence BIO in collaborazione con InterBios Régionales per spiegare come è possibile introdurre più alimenti biologici nella ristorazione collettiva analizzando i servizii di ristorazione regionali, esaminando i bilanci per tenere sotto controllo i costi e cercando soluzioni con strutture di supporto per approvvigionarsi localmente.

Francia: nuovo taglio agli aiuti al biologico, la PAC non riesce a compiere la conversione

Il Ministero dell'Agricoltura francese ha annunciato un ulteriore taglio agli importi che gli agricoltori biologici riceveranno attraverso il regime di aiuti ambientali della PAC, noto come "eco-regime". Sebbene gli agricoltori biologici chiedano un pagamento di 145 euro per ettaro all'anno, come riconoscimento delle loro pratiche ambientali e dei risparmi per lo Stato che generano, il pagamento è stato ridotto a 92 euro invece dei 110 euro annunciati in precedenza.

ITAB e FiBL rinnovano il loro accordo di cooperazione sull’agricoltura biologica

In occasione della fiera agricola internazionale Tech&Bio 2023, tenutasi il 20-21 settembre nel dipartimento francese della Drôme, l'ITAB, il FiBL Svizzera e il FiBL Francia hanno firmato un nuovo accordo di cooperazione quinquennale. Poiché in Europa ci sono solo poche istituzioni che si dedicano specificamente alla ricerca applicata all'agricoltura biologica, era logico che i tre istituti rilanciassero la loro cooperazione.