Agricoltura conservativa e adattamento ai cambiamenti climatici: quali opportunità? Webinar del progetto CO-Nservare

L’evento, che si svolgerà in modalità webinar lunedì 17 giugno 2024 alle ore 14:30, rientra nel progetto "CO-Nservare", ha l’obiettivo di promuovere le opportunità ambientali ed economiche dell’agricoltura conservativa. E' il quinto nell’ambito del progetto, e cercherà di far emergere le opportunità, non solo ambientali ma anche economiche, dell'agricoltura conservativa, con un focus particolare sui crediti di carbonio.

PROGRAMMA

14:30 Apertura lavori Fabio GIROTTI - Regione Emilia-Romagna

14:45 Interventi

Evento “Gestione sostenibile del suolo” - 9 maggio 2024 a Roma

Si svolge presso la Cooperativa CO.R.AG.GIO, Borghetto San Carlo (via Cassia 1420, Roma) dalle ore 10.00 alle 16.00 una nuova occasione di confronto tra produttori biologici, ricercatori e istituzioni del territorio sui percorsi di gestione sostenibile del suolo, allo scopo di favorire la resilienza e l’adattamento alla crisi ambientale in atto, attraverso la riduzione della emissione di gas climalteranti e l’aumento del sequestro di carbonio da parte dei terreni agricoli (carbon farming). 

Biodiversità come fattore di innovazione - Istituzioni, tecnici e imprese agricole a confronto – Webinar l'8 aprile

Ismea, nell'ambito del Programma della Rete Rurale Nazionale, in collaborazione con l'Accademia dei Georgofili, il prossimo 8 aprile alle ore 15.30 organizza il webinar dal titolo "Biodiversità come fattore di innovazione - Istituzioni, tecnici e imprese agricole a confronto".

“Il biologico è decisivo per il futuro”, di Marinella Correggia

L’articolo contiene una intervista alla presidente di FederBio, Maria Grazia Mammuccini, a pochi giorni dalla “Festa del bio” che si svolge a Milano il 9 marzo. Dopo una fotografia del comparto in Italia si parla della rivolta dei trattori, in cui i prezzi sottocosto sono stati un tema centrale, una questione affrontata dagli agricoltori biologici puntando alla vendita diretta ai consumatori, ed  anche con i distretti biologici e con i mercati degli agricoltori, oltre ai gruppi d’acquisto.

Agricoltura biologica per un'Europa a zero emissioni: al via “OrganicClimateNET”

Il FiBL è alla guida di OrganicClimateNET, un progetto che cerca di contribuire alla mitigazione e all'adattamento ai cambiamenti climatici nel settore dell'agricoltura biologica. Il progetto è stato lanciato ufficialmente il 1° febbraio 2024 e si concluderà nel 2028. L'iniziativa mira a creare una rete pilota di 250 aziende agricole biologiche in 12 Paesi dell'Ue per testare, migliorare e implementare le conoscenze sulle pratiche agricole relative al clima e al carbonio.

La viticoltura biologica per resistere agli impatti del clima, dal Giappone alla Nuova Zelanda, di Fiammetta Cupellaro

L’articolo prende lo spunto dalla prossima edizione di Slow Wine Fair 2024, che si svolgerà a Bologna dal 25 al 27 febbraio con la direzione artistica di Slow Food, storicamente impegnata sui temi della biodiversità, della sostenibilità ambientale e dell'equità sociale, per parlare di come la crisi climatica colpisca duro, di tutto il settore agricolo, in particolare il settore vitivinicolo, e del “nuovo approccio” alla coltura che, sempre più, i produttori stanno adottando per affrontare i cambiamenti.