Una nuova serie FIBL: “Voci sulla biodiversità”

La biodiversità è uno dei fondamenti della nostra esistenza, un tema importante e complesso che spesso viene trascurato. Dal punto di vista del FiBL, un'elevata biodiversità in azienda è un pilastro importante di una buona agricoltura biologica. Nei prossimi mesi, nell'ambito della serie "Voci sulla biodiversità", FIBL darà la possibilità a diversi specialisti di condividere il loro punto di vista sull'importanza della biodiversità in agricoltura.

Impatto del nuovo regolamento Ue sul settore biologico in Ecuador - Risultati di uno studio FiBL

In stretta collaborazione con Agrocalidad, l'autorità competente per il biologico in Ecuador, il FiBL Svizzera ha svolto un'attività di consulenza per fornire formazione e supporto tecnico sul nuovo regolamento biologico dell'Ue e per studiarne le principali implicazioni per il settore biologico in Ecuador. I risultati finali sono stati ora pubblicati in un rapporto dettagliato (si può scaricare QUI) in spagnolo.

Farm gate profitability of organic and conventional farming systems in the tropics

Systematic studies on the economic competitiveness of organic farming systems compared to conventional farming systems are particularly lacking in tropical environments. In tropical regions, the evaluation of organic production systems typically  concentrates  on  main  cash  crops  earmarked  for  export  markets.

Nuovo manuale di orientamento sul regolamento biologico dell'Ue per i gruppi di produttori biologici dei Paesi terzi

Gli esperti tecnici del FiBL Svizzera, in collaborazione con i professionisti di Naturland e dei Paesi africani, hanno insieme elaborato un manuale di formazione completo per guidare i gruppi di produttori nell'applicazione del nuovo Regolamento Ue sul biologico (2018/848).

Agricoltura biologica per un'Europa a zero emissioni: al via “OrganicClimateNET”

Il FiBL è alla guida di OrganicClimateNET, un progetto che cerca di contribuire alla mitigazione e all'adattamento ai cambiamenti climatici nel settore dell'agricoltura biologica. Il progetto è stato lanciato ufficialmente il 1° febbraio 2024 e si concluderà nel 2028. L'iniziativa mira a creare una rete pilota di 250 aziende agricole biologiche in 12 Paesi dell'Ue per testare, migliorare e implementare le conoscenze sulle pratiche agricole relative al clima e al carbonio.

"The World of Organic Agriculture": nel 2022, oltre il 10% dei terreni agricoli dell'Unione europea era biologico

La superficie agricola biologica è aumentata di oltre 0,8 milioni di ettari nell'Ue - La SAU biologica è aumentata di oltre 0,8 milioni di ettari, con un incremento del 5,1% nell'Ue e dell'1,0% in Europa. Rispetto al 2021, la Grecia e l'Italia hanno registrato gli aumenti maggiori, rispettivamente con 0,4 milioni di ettari e 0,2 milioni di ettari.