Distretto del Cibo “Bio Slow Pane E Olio”: il primo biodistretto siciliano riconosciuto dal MASAF

Il Distretto del cibo “Bio slow Pane e olio” è il primo biodistretto siciliano riconosciuto dalla Regione Siciliana e dal Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste. La decisione è arrivata dopo la richiesta presentata dall’assessorato siciliano dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea, riconoscendo al distretto “Bio Slow” l’impegno in un percorso che parte da lontano.

“Costruzione di filiere biologiche per la valorizzazione dei Materiali Eterogenei Biologici (MEB) nel Lazio” – Ultimo appuntamento a Roma il 10 maggio

Il quinto e ultimo appuntamento del ciclo di incontri “Costruzione di filiere biologiche per la valorizzazione dei Materiali Eterogenei Biologici (MEB) nel Lazio” è in programma a Roma, all'Orto Botanico di Trastevere venerdì 10 maggio a partire dalle 10.00. È un’iniziativa di Arsial realizzata in collaborazione con la Rete Semi Rurali, che attraverso incontri territoriali intende promuovere la conoscenza e la valorizzazione dei MEB tra i produttori della regione.

Distretto biologico della Valtellina: al via una nuova fase dopo il riconoscimento

Un'attestazione che premia il lavoro svolto con impegno e passione dagli agricoltori, sostenuti dagli enti pubblici, un accreditamento che apre nuove, interessanti prospettive: il Distretto Biologico della Valtellina, con il riconoscimento di Regione Lombardia ai sensi della legge nazionale sull'agricoltura biologica, è un organismo pronto a svolgere un ruolo attivo, partecipando a bandi pubblici, elaborando progetti e promuovendo iniziative.

Sistema di monitoraggio dei biodistretti: il biodistretto del Cilento

Il Bio-Distretto Cilento è stato il primo Bio-Distretto a sottoporsi al sistema di monitoraggio sviluppato da un Team multidisciplinare composto da studiosi, esperti IN.N.E.R., e ricercatori dell’Università Alma Mater di Bologna coordinati dal Prof. Cesare Zanasi.

I risultati sono pubblici, a disposizione della comunità, e sono raggiungibili attraverso 2 pannelli di controllo con accesso da internet.

Assemblea del Biodistretto “Terre degli Elimi” a Petrosino (Trapani): verso il riconoscimento regionale e la partecipazione all’Avviso Masaf

Nella giornata di sabato 13 aprile, presso il Comune di Petrosino, si è tenuta un’importante assemblea del biodistretto “Terre degli Elimi”.  L’assemblea, composta dalle numerose aziende che hanno preso parte all’incontro e da alcuni rappresentanti dei Comuni soci, ha dato vita ad una proficua discussione nel segno dello sviluppo sostenibile del biodistretto e della valorizzazione delle aziende agricole.

Toscana: nasce il sesto biodistretto, “Le Colline della Pia”

Insiste sui territori comunali di Roccastrada, Massa Marittima e Gavorrano, in provincia di Grosseto, ed ha una SAU di 20.400 ettari complessivi, di cui quasi il 42% condotti con il metodo dell'agricoltura biologica (le aziende a conduzione biologica sono 340): è questo il profilo del neo-nato biodistretto “Colline della Pia”, il sesto della Toscana.