Data inizio
20 Lug 2021
News

Il nuovo regolamento Ue sul biologico 2018/848 entrerà in applicazione tra pochi mesi, e non ci sarà una piena armonizzazione della gestione dei residui di pesticidi. Questo potrebbe portare a potenziali problemi nel commercio di prodotti biologici all'interno dell'Ue e tra l'Ue e i paesi terzi, a causa dei diversi approcci nei vari Stati membri. Secondo il nuovo regolamento sul biologico, una nuova proposta legislativa sulla gestione dei residui nel biologico potrebbe essere presentata nel 2024-2025.

IFOAM Organics Europe vuole essere pronta in anticipo e presentare una proposta di armonizzazione già nel 2022, una proposta sostenuta dall'intero settore e movimento del biologico.

A tal fine, IFOAM Organics Europe ha iniziato a lavorare assieme al partner scientifico FIBL ad un progetto sulla gestione dei residui di pesticidi nei prodotti biologici. L'obiettivo è quello di capire come i residui arrivano nei prodotti biologici, come vengono gestiti i rilievi di residui e, infine, come la situazione possa essere migliorata. I risultati saranno utilizzati da IFOAM Ue per esprimere la voce del settore e movimento biologico a Bruxelles. Ad integrare il progetto è stato preparato un questionario con cui tutti gli attori del bio potranno comunicare le loro attuali esperienze sul campo.

Il progetto Pesticide contamination: ensuring favourable environment for organic operators through EU legislative frameworks di IFOAM Organics Europe ha un' estrema rilevanza per tutti gli attori del bio e il fine ultimo è un miglioramento della situazione attuale.

Il questionario fa parte del progetto ed è indirizzato alle organizzazioni  interessate, agli organismi di controllo, alle autorità di controllo e alle autorità competenti. L'indagine mira a capire meglio come vengono gestiti i residui di pesticidi e quali residui si presentano più frequentemente su quali prodotti. Il questionario è limitato ai prodotti vegetali (compresi i funghi).

I i contributi saranno trattati dal FiBL in modo anonimo e nel rispetto della legislazione applicabile sulla protezione dei dati. I risultati saranno pubblicati solo in modo anonimo e aggregato. Nessun dato personale verrà trasmesso a IFOAM Ue o ad altri attori del settore. La partecipazione al questionario è volontaria e è possibile ritirare il prorpio consenso in qualsiasi momento scrivendo un’e-mail a [email protected] o [email protected]

Il questionario, anche in lingua italiana, si può scaricare a questo LINK

QUI  è possibile trovare altre informazioni sull’iniziativa di IFOAM Ue.

Fonte: IFOAM Organics Europe