SVILUPPO DI UN MODELLO PER L’INNOVAZIONE E LA SOSTENIBILITÀ DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO BIOLOGICO DELLA CAPITANATA – GRANOBIO -

Coordinatore: 
Data inizio: 
01/01/2011
Data fine: 
31/12/2012

Obiettivi generali:

1) Ob. operativo: ottimizzarne la gestione agronomica, recuperare, valorizzazione e sviluppare varietà di frumento duro, in grado di garantire una produzione qualitativamente superiore e, definire un disciplinare di produzione in grado di rendere la coltivazione economicamente sostenibile per le aziende agricole della provincia di Foggia impegnate in questo settore;
2) Ob. metodologico: ricavare una metodologia riproducibile così che il progetto GRANOBIO possa diventare un modello per la diffusione delle tecniche e lo sviluppo di una filiera “dedicata” alla produzione di frumento duro biologico di alta qualità.

Breve descrizione del progetto:

L’approccio proposto è di tipo olistico, in quanto tiene conto di tutti i fattori della produzione del frumento duro (genetici ed agronomici) e persegue l’obiettivo generale coinvolgendo direttamente un core-network di aziende biologiche, gestite da giovani agricoltori della provincia di Foggia, in stretta collaborazione con ricercatori e docenti di Istituzioni scientifiche di ricerca in grado di valutare scientificamente il funzionamento on farm dei sistemi agricoli biologici e di sviluppare nuove conoscenze nel settore della cerealicoltura biologica. Tutto ciò consentirà di migliorare gli standard organizzativi dei processi e dei prodotti e di rendere la coltivazione di questa specie economicamente sostenibile per le aziende che operano nel settore biologico orientandole verso al realizzazione di una filiera “dedicata”, accorciando i canali della commercializzazione, anche attraverso il coinvolgimento di trasformatori.

Risultati attesi (descrizione, divulgabilità, applicazioni):

•    Salvaguardia della fertilità dei suoli e sperimentazione di mezzi tecnici innovativi per la gestione della coltivazione del frumento duro in biologico
•    Identificazione dei genotipi più idonei alla coltivazione in biologico ed adatti alle tecniche agronomiche proposte in grado di garantire anche la salvaguardia delle risorse naturali;
•    Definizione di parametri di qualità minimi (merceologici, tecnologici e nutrizionali) da impiegare per la produzione di frumento duro biologico;
•    Conto economico del modello di produzione proposto attraverso il disciplinare di produzione;
Definizione del disciplinare di produzione per la coltivazione del frumento duro finalizzato all’ottenimento di produzioni di qualità e alla salvaguardia della salute umana e delle risorse ambientali.

Trasferibilità e potenziali fruitori dei risultati:

Il tipo e le modalità di sfruttamento dei risultati ed il loro trasferimento agli operatori del settore rappresenta uno degli aspetti prioritari del progetto e verrà realizzato attraverso: i) Pubblicazioni scientifiche, tecniche e divulgative; ii) Convegni: N. 2 convegni ad inizio ed a fine progetto; iii) Materiali didattici e Corsi di formazione.

Produzioni:

Tecniche: