Sistemi e metodi di agricoltura biologica per il miglioramento delle qualita’ delle produzioni vegetali e dell’ambiente (SIMBIOVEG)

Coordinatore: 
Ente finanziatore: 
MIUR
Data inizio: 
01/11/2005
Data fine: 
30/06/2009

Obiettivo del progetto è di acquisire nuove conoscenze sul funzionamento di sistemi produttivi orticoli ed erbacei biologici per ottimizzarne la gestione tecnico-economica. Lo scopo è di fornire:

-       agli agricoltori, informazioni utili a migliorare il processo produttivo per ottenere prodotti vegetali di qualità nel rispetto degli equilibri dell'agro-ecosistema;

-       ai consumatori, informazioni utili a valutare la qualità dei prodotti vegetali da agricoltura biologica (qualità nutrizionale, qualità organolettica, contenuto in composti potenzialmente dannosi per la salute), anche a confronto con gli stessi prodotti provenienti da agricoltura convenzionale o integrata;

-       ai funzionari responsabili delle scelte in materia di politica agraria e ambientale, attività produttive e salute, elementi utili a formulare un giudizio sulla validità tecnico-agronomica, economica ed ambientale di sistemi produttivi vegetali biologici e il loro impatto sulla qualità alimentare e il benessere.

Il Progetto si prefigge di arrivare agli obiettivi descritti in sistemi agricoli privi di allevamento zootecnico, sia per la loro diffusione nel panorama agricolo italiano, sia per l’aspetto innovativo che questo approccio rappresenta nel settore della ricerca per il biologico.

Parte delle ricerche saranno condotte in sistemi misti erbacei-orticoli che, anche se poco diffusi in Italia, rappresentano un interessante caso di studio in prospettiva della diversificazione dell'agro-ecosistema e per vagliare un più ampio ventaglio di potenzialità produttive per gli agricoltori.

“Simbioveg” è un progetto interdisciplinare che si prefigge di acquisire nuove conoscenze sul funzionamento di sistemi produttivi costituiti da colture erbacee o orticole di pieno campo allevate secondo i principi dell'agricoltura biologica (ai sensi del Reg. CEE 2092/91 e successive modifiche ed integrazioni), al fine di ottimizzarne la gestione tecnico-economica.

 

Altre informazioni al sito: www.simbioveg.org

 

Le unità operative (abbreviate in U.O.) coinvolte nel progetto sono le seguenti:
UO 1:  Scuola Superiore Sant'Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento (SSSUP-PI)
UO 2: Dipartimento di Scienze Agronomiche e Gestione del Territorio Agro-forestale, Università di Firenze, (DISAT-FI)
UO 3: Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali, Università degli studi di Perugia (DISAA-PG)
UO 4: Dipartimento di Agronomia Ambientale e Produzioni Vegetali (DAAPV-PD)
UO 5: Centro Ricerche Produzioni Vegetali Soc. Coop. a .r.l., Cesena (CRPV)
UO 6: Associazione Italiana Agricoltura Biologica (AIAB)
UO 7: Istituto Sperimentale per la Nutrizione delle Piante, Sezione di Nutrizione Azotata e Microbiologia del Terreno (ISNP-NUAZ)
UO 8: Istituto Sperimentale per la Cerealicoltura, Sezione O.P. di S.    Angelo Lodigiano (ISC-SAL)

 

 

 

 

Pubblicazioni: 

03/04/2008 -Barberi P., 2008. 'Il progetto Simbioveg', Bioagricultura n° 108,2008. -

03/04/2008 -Perenzin M., et al., 'Confronto fra varietà di frumento tenero',Bioagricultura n° 108, 2008

16/06/2008 -Tisselli et al., 'Quali varietà per il bio?' Bioagricultura n 109,2008.

16/06/2008 -Ciaccia et al, 'Valutazione della qualità dei suoli nei sistemi agricolibiologici', BAC 109, 2008

07/07/2008 -Antichi D. et al, 'Confronto tra i sistemi biologici econvenzionali', Bioagricultura n° 110, 2008.

24/07/2008 -Benincasa et al., 'Gestione sostenibile dell'azoto'. Bioagriculturan° 110, 2008

05/09/2008 - Migliorini et al., ' Quella biologica e’ sostenibile? '. Bioagricultura n° 111, 2008

 

Produzioni:

Economia:

Tecniche:

Recensioni: