Innovazioni edibili per il processo e la conservazione di prodotti alimentari biologici - WASHandEAT

Coordinatore: 
Partecipanti al progetto: 
Ente finanziatore: 
MiPAAF PQAI I - Ufficio Agricoltura Biologica
Data inizio: 
04/08/2020
Data fine: 
24/07/2022

Obiettivi generali

a) Ridurre le perdite di natura biotica a carico di differenti filiere dell’agro-food biologico

b) Implementare con approcci ecosostenibili e economicamente attuabili la sanità di prodotti biologici, la redditività dei produttori e la consapevolezza per i consumatori della qualità degli alimenti biologici

Breve descrizione del progetto

WASHandEAT mira allo sviluppo ed all’applicazione d’innovazioni edibili per il processo e la conservazione di prodotti alimentari biologici di rilevanza nazionale. In particolare si vuole intervenire a supporto delle filiere biologiche del pomodoro, clementine, arance, cavolfiore, patata, zucche, kiwi, mediante l’impiego di sostanze di origine naturale con proprietà antiossidanti ed antimicrobiche, già autorizzate ma per altre applicazioni (es.: sostane di base, corroboranti, altro) nelle filiere agroalimentari biologiche, in grado di limitare i danni e le perdite economiche determinate da alterazioni di natura biotica, durante le fasi di conservazione e commercializzazione di questi prodotti alimentari biologici.

Risultati attesi (descrizione, divulgabilità, applicazioni)

  • soluzione one fast stop per sviluppare un processo di lavaggio innovativo
  • certificazione della salubrità e la qualità dei prodotti alimentari biologici selezionati
  • LCA del progetto

Trasferibilità e potenziali fruitori dei risultati

Strumenti pratici, economici, di origine naturale e di immediato impatto per ridurre perdite economiche da alterazioni di natura biotica e sostenere filiere biologiche di rilevanti produzioni orto-frutticole.

Cooperative, Associazioni ed Organizzazioni di Produttori Biologici.