Armonizzazione e standardizzazione delle procedure per la valutazione di pesticidi, concimi ed ammendanti impiegati in agricoltura biologica (Organic Input Evaluation).

Coordinatore: 
Ente finanziatore: 
UE - V PQ

Definizione di criteri per l'armonizzare e la standardizzazione delleprocedure di valutazione dei mezzi tecnici (fitofarmaci efertilizzanti) utilizzati in agricoltura biologica secondo ilregolamento CEE 2092/91La regolamentazione dei fitofarmaci per la protezione delle piante(PPP) e dei fertilizzanti (F&SC) ha grandi implicazioni sullepratiche agricole e sull’economia delle attività di produzione agricolecondotte con il metodo biologico, e quindi sul reddito e sullacompetitività degli agricoltori. L’uso di PPP e F & SC inagricoltura biologica è regolamentato, in Europa, dal Regolamento CEE2092/91. Tale Regolamento, considerato molto restrittivo, rivesteinoltre cruciale importanza nel costituire la percezione che iconsumatori hanno nei riguardi della sicurezza e della qualità deiprodotti biologici.

La regolamentazione dei fitofarmaci per la protezione delle piante(PPP) e dei fertilizzanti (F&SC) ha grandi implicazioni sullepratiche agricole e sull’economia delle attività di produzione agricolecondotte con il metodo biologico, e quindi sul reddito e sullacompetitività degli agricoltori. L’uso di PPP e F & SC inagricoltura biologica è regolamentato, in Europa, dal Regolamento CEE2092/91. Tale Regolamento, considerato molto restrittivo, rivesteinoltre cruciale importanza nel costituire la percezione che iconsumatori hanno nei riguardi della sicurezza e della qualità deiprodotti biologici.

L’obiettivodel progetto è di sviluppare suggerimenti per armonizzare estandardizzare procedure di valutazione dei mezzi tecnici consentiti inagricoltura biologica.

Il progetto si articola in tre fasi:

elenco delle procedure di valutazioni d’uso corrente nei paesipartecipanti (separatamente per fitofarmaci, concimi ed ammendanti)

 elaborazione di procedure di valutazioni standardizzate (separatamente per fitofarma, e concimi ed ammendanti)

 Suggerimenti di procedure di valutazione e identificazione di ricerche necessarie.

Il progetto è organizzato in 6 workpackages le cui attività sono di seguito brevemente descritte:

WP1 - coordinamento e gestione

WP2(PPP) e WP3 (F & SC) - monitoraggio e valutazione delle proceduredi valutazione degli input attualmente in nei Paesi partecipanti

WP4 (PPP) e WP5 (F & SC) - definizione di procedure standardizzate per la valutazione degli input

WP6 - divulgazione dei risultati del progetto
 Canali S. (2004). Fertilizers and soil conditioners in organicfarming in Italy. In: Atti del workshop: Inventory of Procedures forevaluation of Fertilisers and Soil Conditioners - Emerson College (UK),29-30 April 2004

Tittarelli F., Canali S. (2003). Maintaining soil organic fertility fora sustainable development of agriculture. In: Biological treatment ofbiodegradable waste ? Technical aspects. H. Langenkamp and L. Marmo(Eds.), European Commission Joint Research Centre EUR 20517.Proceedings of the workshop held in Bruxelles, 8-10 April 2002. 238-248.

Canali S., Natalini M., Dell’Orco S., Riva F., Sequi P. (2003). Unostrumento a servizio dell’agricoltura bio: al terzo anno l’esperienzadel Registro dei fertilizzanti. AzBio – Agricoltura e zootecniabiologica, Edagricole, 4, 30.

 Canali S., Roccuzzo G., Sequi P.(1999). Fertilizzanti per l’agricoltura biologica: un quadro normativopiù chiaro. L’Informatore Agrario, 45, 29 - 32.

Definizione di criteri per l'armonizzare e la standardizzazione delleprocedure di valutazione dei mezzi tecnici (fitofarmaci efertilizzanti) utilizzati in agricoltura biologica secondo ilregolamento CEE 2092/91La regolamentazione dei fitofarmaci per la protezione delle piante(PPP) e dei fertilizzanti (F&SC) ha grandi implicazioni sullepratiche agricole e sull’economia delle attività di produzione agricolecondotte con il metodo biologico, e quindi sul reddito e sullacompetitività degli agricoltori. L’uso di PPP e F & SC inagricoltura biologica è regolamentato, in Europa, dal Regolamento CEE2092/91. Tale Regolamento, considerato molto restrittivo, rivesteinoltre cruciale importanza nel costituire la percezione che iconsumatori hanno nei riguardi della sicurezza e della qualità deiprodotti biologici.

La regolamentazione dei fitofarmaci per la protezione delle piante(PPP) e dei fertilizzanti (F&SC) ha grandi implicazioni sullepratiche agricole e sull’economia delle attività di produzione agricolecondotte con il metodo biologico, e quindi sul reddito e sullacompetitività degli agricoltori. L’uso di PPP e F & SC inagricoltura biologica è regolamentato, in Europa, dal Regolamento CEE2092/91. Tale Regolamento, considerato molto restrittivo, rivesteinoltre cruciale importanza nel costituire la percezione che iconsumatori hanno nei riguardi della sicurezza e della qualità deiprodotti biologici.

L’obiettivodel progetto è di sviluppare suggerimenti per armonizzare estandardizzare procedure di valutazione dei mezzi tecnici consentiti inagricoltura biologica.

Il progetto si articola in tre fasi:

elenco delle procedure di valutazioni d’uso corrente nei paesipartecipanti (separatamente per fitofarmaci, concimi ed ammendanti)

 elaborazione di procedure di valutazioni standardizzate (separatamente per fitofarma, e concimi ed ammendanti)

 Suggerimenti di procedure di valutazione e identificazione di ricerche necessarie.

Il progetto è organizzato in 6 workpackages le cui attività sono di seguito brevemente descritte:

WP1 - coordinamento e gestione

WP2(PPP) e WP3 (F & SC) - monitoraggio e valutazione delle proceduredi valutazione degli input attualmente in nei Paesi partecipanti

WP4 (PPP) e WP5 (F & SC) - definizione di procedure standardizzate per la valutazione degli input

WP6 - divulgazione dei risultati del progetto

Pubblicazioni: 

 Canali S. (2004). Fertilizers and soil conditioners in organicfarming in Italy. In: Atti del workshop: Inventory of Procedures forevaluation of Fertilisers and Soil Conditioners - Emerson College (UK),29-30 April 2004

Tittarelli F., Canali S. (2003). Maintaining soil organic fertility fora sustainable development of agriculture. In: Biological treatment ofbiodegradable waste ? Technical aspects. H. Langenkamp and L. Marmo(Eds.), European Commission Joint Research Centre EUR 20517.Proceedings of the workshop held in Bruxelles, 8-10 April 2002. 238-248.

Canali S., Natalini M., Dell’Orco S., Riva F., Sequi P. (2003). Unostrumento a servizio dell’agricoltura bio: al terzo anno l’esperienzadel Registro dei fertilizzanti. AzBio – Agricoltura e zootecniabiologica, Edagricole, 4, 30.

 Canali S., Roccuzzo G., Sequi P.(1999). Fertilizzanti per l’agricoltura biologica: un quadro normativopiù chiaro. L’Informatore Agrario, 45, 29 - 32.

Tecniche:

Recensioni: 
Info varie: 

<br />