Firab

APPECOBIO: un manuale sulle buone pratiche biologiche

“APPECOBIO, ovvero un’applicazione per l’auto-certificazione ambientale per l’agricoltura biologica”, progetto su fondi PSR della Regione Umbria, Misura 16.2.2, giunto al termine del suo terzo e ultimo anno di attività, presenta il suo Manuale su “Buone pratiche per l’Agricoltura Biologica e criteri di autovalutazione dell’impronta carbonica”.

Italiano

“Certificazione di gruppo: il futuro dei bio-distretti”

Sandra Furlan del bio-distretto BioVenezia e Alba Pietromarchi di FIRAB, con la collaborazione del gruppo di lavoro Valoritalia Biologico (in particolare di Giulietta De Biasi e Gloria Minarelli) hanno pubblicato un interessante studio sulla certificazione di gruppo nell’ambito di tre bio-distrettidella Regione veneto, avviato nel 2017 durante la stesura del progetto di costituzione e gestione del Gruppo Operativo T.E.R.R.I.T.O.R.I. BIO, quando il Reg 848/2018 era ancora in bozza.

Italiano

Firab/CREA: un’indagine sulle aziende agricole uscite dal sistema di certificazione biologica

CREA e FIRAB, nell’ambito della Rete Rurale Nazionale, stanno sviluppando uno studio per comprendere i motivi che inducono gli agricoltori ad abbandonare il metodo biologico. Attraverso questo studio intendono individuare quegli aspetti che possono essere migliorati per favorire la crescita sostenibile dell’agricoltura europea.

Italiano

Webinar “Sviluppo e utilizzo di un’applicazione per l’auto-certificazione ambientale in agricoltura biologica”

Il 21 dicembre alle 15.30 si svolge il seminario finale di APPECOBIO, un progetto finanziato dalla Regione Umbria nell’ambito del suo Programma di Sviluppo Rurale (PSR), volto a permettere alle aziende biologiche di determinare la propria impronta climatico-ambientale e di individuare soluzioni per ridurne l’entità tramite dispositivi e manuali di supporto decisionale.

Italiano

Sostenibilità del grano bio: pubblicate le presentazioni del convegno

FIRAB ha pubblicato le relazioni presentate nel corso della prima sessione del convegno su “La valutazione della sostenibilità dei sistemi granicoli biologici” svoltosi lo scorso 22 ottobre, cui hanno partecipato con grande interesse operatori, tecnici, ricercatori, amministrazioni e associazioni del settore. FIRAB è partner del progetto di ricerca BioDurum, coordinato dal CREA. Insieme con le aziende e con i ricercatori CREA coinvolti è stato presentato il software BioDurum_MCA che, giunto al suo perfezionamento, è stato discusso con i presenti.

Italiano

Convegno web “La valutazione della sostenibilità dei sistemi granicoli biologici”

Il convegno web in cui si parlerà di filiera granicola biologica avrà luogo il 22 ottobre e si svolgerà nell’ambito del progetto di ricerca “BioDurum”, finanziato dal Mipaaf e coordinato dal CREA, cui partecipano numerosi partner tra cui FIRAB.

Italiano

Progetto CONSEMI: un’indagine della FIRAB su omologhe filiere cerealicole

La coltivazione e l’utilizzo di vecchie (o antiche) varietà di cereali ha assunto negli ultimi anni una notevole diffusione, specie nelle piccole aziende che praticano l’agricoltura biologica. Si tratta di materiale genetico con notevoli caratteristiche di biodiversità: il loro utilizzo, sia dal punto di vista agronomico che nella fase di trasformazione, richiede preparazione e conoscenza.

Italiano

Il bio oltre il Covid. Un’analisi del sondaggio Firab durante il lockdown

Luca Colombo, segretario generale della FIRAB (Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica), analizza in un intervento il sondaggio fatto dalla Fondazione durante il Covid-19 tra gli agricoltori biologici.

Che la pandemia abbia messo sotto stress il sistema economico come quello nervoso è lapalissiano. Che un effetto collaterale sia dunque quello di far emergere incoerenze tra i gratificanti risultati di mercato e un sofferente cahier de doléances è dunque solo apparente contraddizione.

Italiano

FIRAB: un sondaggio tra le aziende bio per l’impatto del COVID-19

FIRAB, la Federazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica, assieme ad AIAB, a fronte dell'emergenza sanitaria COVID-19, ha avviato un monitoraggio per verificare l’impatto dell'epidemia sulle aziende biologiche e biodinamiche, ritenendo importante iniziare a comprendere le conseguenze di questa crisi sul piano economico, produttivo e sociale, nonché morale, e prefigurare l’evoluzione dei comportamenti di consumo degli italiani e dei clienti stranieri.

Italiano

Seminario “La canapa in Sicilia: stato dell’arte e prospettive”

Si svolgerà il prossimo 17 luglio presso la sede del CREA – CI di Acireale il seminario dal titolo “La canapa in Sicilia: stato dell’arte e prospettive”.

Per partecipare si prega di voler dare conferma della partecipazione entro venerdì, 12 luglio p.v. ai seguenti contatti:

tel. 095 7653127 – E-mail: fabiola.sciacca@crea.gov.it

 

Il programma

 

Italiano

Pagine

Abbonamento a Firab