Blockchain e biologico, una integrazione possibile

24/09/2020
Agenda

digital event

I prodotti biologici contemplano un’ampia catena di approvvigionamento che comprende il settore della trasformazione, della distribuzione e della vendita al dettaglio. Per consolidare la fiducia dei consumatori nel sistema del biologico è consigliabile investire sul tema della tracciabilità, l’unica strada che permette di valorizzare sia il singolo prodotto che l’intero comparto, uniformando i parametri quale risposta ad un mercato sempre più globale.

In questo nuovo scenario, la Blockchain si sta accreditando come la tecnologia più efficace per fare la differenza all’interno delle filiere.

Al biologico è richiesta una riflessione sulla Blockchain e sugli schemi adottabili, così da soddisfare tutti gli attori coinvolti nella filiera, dal produttore agricolo al consumatore finale.

 

Intervengono

Riccardo Bianconi, ispettore ACCREDIA, Ente unico di accreditamento

Riccardo Cozzo, presidente ASS.O.CERT.BIO, Associazione nazionale Organismi di controllo e certificazione del Biologico

Gianni Cavinato, presidente ACU, Associazione Consumatori Utenti e membro del Consiglio nazionale dei Consumatori e degli Utenti presso il ministero dello Sviluppo economico

Maria Chiara Ferrarese, vicedirettore CSQA*

Daniele Grigi, responsabile marketing Gruppo Grigi e AD Food Italiae – divisione alimentare

Fabio Malosio, Blockchain Solution leader IBM Italia

Piero Torretta, presidente UNI, Ente italiano di normazione

Modera: Angelo Frigerio, ceo e direttore responsabile Tespi Mediagroup

CLICCA QUI PER REGISTRARTI

Gioved' 24 settembre ore 11