CRA - IAA - Unità di ricerca per i processi dell’industria agroalimentare

Tipo istituzione: 
C.R.E.A.

Direttore - Tiziana Maria Piera Cattaneo

Unità di ricerca per i processi dell’industria agroalimentare

Via Venezian, 26

20133 - MILANO

Telefono: 
+39-02-23.95.57.224
Fax: 
+39-02-2365377
Curriculum: 

 

Storia:
L’Istituto Sperimentale per la Valorizzazione Tecnologica dei Prodotti Agricoli (IVTPA) è stato istituito nel 1967, ma le basi della struttura risalgono al 1919 quando è stata fondata la Stazione Sperimentale del Freddo con il compito di studiare, propagandare e diffondere l’impiego del freddo artificiale e le sue applicazioni nelle industrie agricole, zootecniche e pescherecce. Nel secondo dopoguerra la Stazione Sperimentale del Freddo era attiva sia nel settore della refrigerazione sia in quello del congelamento. Le sue attrezzature tecniche avanzate e le intuizioni dei ricercatori ne facevano un importante punto di riferimento per operatori e studiosi. Nell’ultimo trentennio sono stati approfonditi gli studi teorici e le esperienze pratiche sulla frigoconservazione degli ortofrutticoli e sulle modificazioni indotte dal ongelamento sulle proprietà biologiche, chimiche e fisiche degli alimenti. L’IVTPA rileva l’attività della Stazione Sperimentale del Freddo quando la sua fama ha già varcato i confini nazionali. L’esperienza tecnico-scientifica negli specifici settori di attività (refrigerazione, atmosfera controllata, surgelazione, liofilizzazione) ha indotto ad ampliare compiti e finalità dell’IVTPA che “provvede agli studi riguardanti la conservazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, nonché l’applicazione delle altre tecniche atte a valorizzare sui mercati la produzione agricola”. L’IVTPA fa parte della rete di 23 Istituti di Ricerca e Sperimentazione Agraria sotto la tutela del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (MiPAF) ed è ente pubblico di ricerca del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura ( C.R.A., istituito con il D.L.vo 454 del 27/10/99) con il nuovo nome di Unità di Ricerca per i Processi dell'industria Agroalimentare (CRA IAA).
Missione:
Le ricerche riguardano prevalentemente le tecnologie di trasformazione e conservazione dei prodotti ortofrutticoli nonché le metodiche relative alla valutazione della qualità sia della materia prima sia del prodotto finito.
Attività.
Le ricerche si articolano secondo linee direttrici correlate tra loro e sempre in continuo aggiornamento in funzione della richiesta degli operatori e dei mercati: - lo studio e il miglioramento delle condizioni operative relative alla trasformazione degli ortofrutticoli - il trattamento, il condizionamento e la conservazione dei prodotti ortofrutticoli allo stato fresco - individuazione degli indici di qualità e messa a punto delle relative tecniche di analisi Gli studi di base vengono sviluppati a livello di laboratorio, mentre le ricerche che richiedono un’applicazione tecnica vengono condotte sia a livello di impianto pilota presso l’Istituto sia presso gli impianti dei produttori, in modo da consentire il trasferimento delle tecniche studiate in Istituto e verificare le possibili ricadute pratiche degli studi svolti. L’Unità si avvale di finanziamenti prevalentemente pubblici, ma sono in vigore anche contratti di ricerca con aziende private e cooperative. L’Unità collabora, oltre che con altri Istituti di Ricerca e Sperimentazione Agraria, con Università, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Unione Europea, Stazioni Sperimentali del Ministero dell’Industria.

Altre attività:
Attualmente alcuni funzionari dell'Istituto partecipano in qualità di esperti nelle Commissioni di diversi enti. L’Istituto dispone di circa 3800 libri e diverse riviste periodiche specialistiche che si possono consultare in sede previo appuntamento. La raccolta dei libri e degli articoli specialistici può essere visualizzata anche a mezzo PC tramite programma con ricerca per diverse chiavi di lettura (titolo, argomento, autore, ecc.) con l’assistenza del personale dell’Istituto.

 

Regioni: