Cos'è Bio

COS’È  BIO: L’agricoltura biologica è un sistema di produzione agricola che ha come obiettivo il rispetto dell’ambiente, degli equilibri naturali e della biodiversità, e che cerca di offrire al consumatore prodotti genuini ottenuti nel rispetto del ciclo della natura. L’azienda agricola biologica è un unico “agro-eco-sistema” nel quale l’attività dell’uomo si inserisce utilizzando tecniche rispettose della fertilità del suolo, delle singole colture, degli animali e dell’equilibrio ambientale: tali tecniche escludono l’impiego di concimi, fitofarmaci e medicinali veterinari chimici di sintesi, e Organismi Geneticamente Modificati (OGM). APPROFONDISCI QUI

                                                        

IL TERRENO: I benefici che questo tipo di agricoltura offre, si evidenziano in diversi ambiti, tra cui la protezione dell’ambiente e la vitalità dei suoli. Il terreno, infatti,  è sicuramente una delle più importanti risorse naturali, e l’agricoltura biologica opera in modo tale da rispettarne il valore e la sua conservazione nel tempo. APPROFONDISCI QUI

                                                         

GLI ANIMALI: L’applicazione del metodo biologico alla zootecnia garantisce al bestiame un adeguato benessere animale in modo da ottenere prodotti nel rispetto dei principi del biologico . APPROFONDISCI QUI

                                                                        

ACQUACOLTURA: Tra i settori analizzati più recentemente dalla normativa europea, troviamo quello dell’acquacoltura, che sta vivendo attualmente un momento di sviluppo e che è destinato a crescere: i consumi di pesce aumentano mentre la pesca diminuisce a causa dello sfruttamento eccessivo che ha impoverito le risorse naturali dei mari. APPROFONDISCI QUI

                                                                

VINO: Relativamente al vino, fino a qualche anno fa sul mercato poteva essere disponibile unicamente del vino “da uva da agricoltura biologica”. La Commissione UE ha lavorato in questi anni ad una bozza di regolamento per disciplinare anche le tecniche di vinificazione in linea con i principi del biologico, per fare in modo che possa essere commercializzato anche il “vino biologico”. APPROFONDISCI QUI

LOGO ED ETICHETTATURA: Il logo biologico ed il sistema di etichettatura hanno il compito di assicurare al consumatore che il prodotto che stanno comprando è stato ottenuto seguendo in tutti i dettagli la Regolamentazione europea sull'agricoltura biologica, o nel caso di prodotti importati , secondo regole equivalenti o allo stesso modo rigide. A partire dal 1° luglio 2010 l’uso del nuovo logo è diventato obbligatorio per tutti i prodotti biologici realizzati nel rispetto della normativa comunitaria. APPROFONDISCI QUI

CONTROLLO E CERTIFICAZIONE: Gli agricoltori,  i trasformatori, gli importatori e tutti gli operatori della filiera devono sottostare alla normativa specifica  se vogliono utilizzare, nella commercializzazione del prodotto, le diciture, il i riferimenti al biologico. Per assicurare che tutti gli operatori siano conformi a questa regolamentazione, è stato istituito un sistema di controllo. I controlli  vengono effettuate in ogni anello della catena di produzione dell'agricoltura biologica, ed è obbligatorio che ogni agricoltore, trasformatore o importatore che opera nella settore dell'agricoltura biologica, sia soggetto ad ispezione almeno una volta all'anno.  APPROFONDISCI QUI

QUALITÀ NUTRIZIONALI DEL CIBO BIOLOGICO: Il mercato dei prodotti alimentari biologici è in costante crescita. Tra i motivi alla base di questo interesse, i consumatori indicano la qualità superiore dei prodotti biologici rispetto ai corrispettivi convenzionali, la maggiore sicurezza, salubrità ed il maggior rispetto per l’ambiente. La qualità dei prodotti biologici oggi ha trovato posto anche all’interno della normativa europea. Nel Regolamento CE n. 834/2007, infatti, si stabilisce che uno degli obiettivi della produzione biologica è di dare prodotti di alta qualità. APPROFONDISCI QUI