Sviluppo sostenibile: il biologico fa parte della soluzione (EN)

30/09/2019
News

Se vogliamo mantenere sistemi alimentari sostenibili per le generazioni future e affrontare le numerose sfide che minacciano il nostro pianeta, compresa la crisi climatica, sarebbe saggio per i governi adottare le pratiche dell'agricoltura biologica. Questo è il messaggio fondamentale inviato attraverso un rapporto recentemente pubblicato ai leader mondiali attualmente riuniti per il vertice SDG a New York.

L'agricoltura globale e i sistemi alimentari hanno raggiunto un crocevia. Sebbene il nostro attuale sistema alimentare abbia aumentato la produttività agricola negli ultimi decenni, ha anche avuto un effetto dannoso sull'ambiente e sulla società. Il degrado del suolo, la perdita di biodiversità, l'inquinamento idrico, i cambiamenti climatici, le zone morte degli oceani sono solo alcune delle sfide che dobbiamo affrontare.

Per combattere queste e altre importanti questioni, nel 2015 la comunità globale si è riunita e ha lanciato l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: un piano d'azione basato su 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG), che stanno diventando sempre più importanti nel determinare l'agenda della sostenibilità del pianeta.

Commissionato dallo specialista in biologico olandese Eosta,  è stato pubblicato il nuovo rapporto “L’agricoltura biologica e gli obiettivi di sviluppo sostenibile”, uno studio che mostra esempi di come i nostri sistemi alimentari possono avere un impatto diretto sulle nostre chances di raggiungere questi obiettivi. Il rapporto è stato lanciato proprio nel momento in cui i capi di Stato e di governo si sono riuniti presso la sede delle Nazioni Unite a New York per seguire e rivedere in modo completo i progressi nell'attuazione dell'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e dei 17 SDG.

Secondo Louise Luttikholt, direttore esecutivo dell'IFOAM - Organics International, "per il fatto che gli agricoltori biologici lavorano in armonia con la natura, per quanto possibile, ad esempio non applicando prodotti chimici dannosi, è evidente che sono una parte importante della soluzione. Come mostra il rapporto, se la comunità globale è seriamente intenzionata a raggiungere gli SDGs entro il 2030, è essenziale passare a pratiche agricole più sostenibili come quelle biologiche".

Sulla base di oltre 50 pubblicazioni scientifiche, la meta-analisi conclude che l'agricoltura biologica può svolgere un ruolo importante nel raggiungimento di almeno otto dei 17 SDG. Questi includono: Fame Zero (SDG 2), Buona salute e benessere (SDG 3), Acqua potabile e servizi igienico-sanitari (SDG 6), Lavoro dignitoso e crescita economica (SDG 8), Consumo e produzione responsabili (SDG 12), Azione per il clima (SDG 13), Vita sotto le acque (SDG 14) e Vita sulla terra (SDG 15).

Il rapporto “L’agricoltura biologica e gli obiettivi di sviluppo sostenibile” può essere scaricato QUI

Fonte: IFOAM EU