Orticoltura Biologica. Un’alternativa possibile!

12/12/2016
Agenda

Le istituzioni regionali hanno da sempre perseguito l’obiettivo di realizzare produzioni eco-compatibili. Negli anni ‘90 la pioneristica diffusione della tecnica della solarizzazione ha visto il Lazio protagonista nella sperimentazione e i servizi regionali attivi nella dimostrazione in campo e nella divulgazione. Questo schema si è ripetuto in altri casi, dall’utilizzo di pacciamature speciali, alla diffusione di tecniche di difesa integrata e biologica, alla creazione di un polo commerciale del biologico regionale. Le istituzioni pubbliche, come da loro principale mission sono state attive nella ricerca e sperimentazione, mentre le aziende produttrici di mezzi tecnici hanno immesso sul mercato innovazioni di prodotto, nel settore della nutrizione, della difesa delle piante e delle tecniche di coltivazione. Il progresso tecnico e la ricerca hanno prodotto un ventaglio di strumenti a disposizione delle aziende che vogliono intraprendere il percorso di conversione al biologico, auspicabile in particolare nelle aree protette. Come i tasselli di un mosaico tutti i fattori produttivi e di contesto devono combinarsi per la realizzazione di una orticoltura biologica di qualità, economicamente sostenibile.

 

Il programma

La brochure

 

Informazioni:

Dr. Giuseppe La Rocca 392-9135284 glarocca@regione.lazio.it

Dr.ssa Sandra di Ferdinando s.diferdinando@arsial.it

È gradita conferma di partecipazione alla mail: bioquality@arsial.it

 

12 Dicembre 2016 - ore 9,30

Auditorium Parco Nazionale del Circeo

Sabaudia (LT) - Via Carlo Alberto, 188

Regioni: