'France Stratégie': il biologico fa bene all'ambiente e al reddito delle aziende agricole

31/08/2020
News

L’agricoltura biologica fa bene all’ambiente, ma è anche redditizia per gli agricoltori? I risultati ottenuti dall’istituzione autonoma France Stratégie con una ricerca dal titolo “Les performances économiques et environnementales de l’agroécologie” dicono di sì.  Dopo un’indagine su 23 benchmark relativi all’agroecologia, la conclusione di France Stratégie è che l’agricoltura biologica appare oggi la più efficiente dal punto di vista economico e ambientale.

L’agroecologia comprende tutte le pratiche agricole basate su un uso ottimale delle risorse naturali per ridurre al minimo l’uso di input sintetici, fertilizzanti chimici e prodotti fitosanitari e aumentare la resilienza e l’autonomia delle aziende agricole.  France Stratégie ha scelto di analizzare tutte queste specifiche, arrivando alla conclusione che  il minor utilizzo di input sintetici induce sicuramente un calo delle rese e il diserbo meccanico richiede un’ulteriore forza lavoro, ma questi costi di meccanizzazione e manodopera sono compensati dalla scomparsa degli oneri relativi ai fertilizzanti e ai prodotti fitosanitari, e dal prezzo vantaggioso di commercializzazione dei prodotti biologici. L’agricoltura biologica fornisce inoltre all’agricoltore una migliore stabilità economica, con rese più stabili a lungo termine grazie a una produzione più diversificata e più resistente ai parassiti. La transizione a questo tipo di agricoltura appare quindi proficua nel medio termine.

La redditività per ettaro in caso di viticoltura (senza sovvenzioni pubbliche) è 3.482 euro per l’agricoltura convenzionale e di 5.988 per il biologico: quasi il doppio. Per l’orticoltura e il settore lattiero-caseario i guadagni sono più contenuti, ma comunque sempre maggiori rispetto all’agricoltura convenzionale. In questo caso sono i vantaggi della riduzione dei costi operativi a compensare le perdite di produzione e a garantire un beneficio post-transizione complessivo. Sebbene la redditività economica non sia sempre correlata ai requisiti ambientali, l’agricoltura biologica è tuttavia la più efficiente dal punto di vista economico e in termini di requisiti ambientali.

Il documento di France Stratégie si può scaricare QUI

Fonte: ALSIA