FIBL-IFOAM: continua la crescita del biologico a livello mondiale (EN)

16/02/2016
News

FIBL e IFOAM hanno presentato  al recente BIoFach  il tradizionale, annuale  volume  di statistiche sul biologico “The World of Organic Agriculture”. I dati, aggiornati a fine 2014, indicano in 43,7 milioni di ettari la superficie a livello mondiale raggiunta dal settore,  con una crescita di circa  0,5 milioni di ha rispetto al 2013.

L'Australia è il paese con la più vasta superficie agricola biologica  (17,2 milioni di ettari, per  il 97% utilizzata come pascolo), seguita da Argentina (3,1 milioni di ettari) e Stati Uniti d'America (2,2 milioni di ettari). Il 40% della superficie agricola biologica globale è in Oceania (17,3 milioni di ettari), seguita dall'Europa (27%; 11,6 milioni di ettari) e dall’ America Latina (15%; 6,8 milioni di ettari). I paesi con la più grande quota di terreni agricoli biologici sul totale delle loro SAU  sono le isole Falkland (36,3%), il Liechtenstein (30,9%) e l'Austria (19,4%). In undici paesi più del 10% di tutti i terreni agricoli è biologico.

A livello mondiale, i produttori bio hanno superato i 2,3  milioni: come per i dati 2913, il numero maggiore è in India (650'000), Uganda (190'552) e Messico (169'703).

E Il trend positivo visto negli ultimi anni dunque  continua, e non solo a livello di superfici e produttori. La società di ricerche di mercato Organic Monitor  stima che il mercato globale dei prodotti biologici nel 2014 abbia  raggiunto gli 80 miliardi di dollari (oltre 60 miliardi di Euro). La domanda dei consumatori per i prodotti biologici continua a crescere, cosa  che si riflette in particolare nella  significativa crescita (+11%) del mercato  USA, il più grande mercato bio al mondo. Gli Stati Uniti sono il primo mercato con 27,1 miliardi di euro, seguiti da Germania (7,9 miliardi di euro), Francia (4,8 miliardi di euro), e Cina (3,7 miliardi di euro). Nel 2014, anche il mercato biologico svedese ha registrato una crescita senza precedenti, aumentando di oltre il 40 per cento - una percentuale notevole per un mercato già ben consolidato. La spesa pro capite più alta si è però avuta  in Svizzera (221 euro) e in Lussemburgo (164 euro). E lo sviluppo positivo dei mercati continua anche  nel 2015.

La 17 ° edizione di “The World of Organic Agriculture”,  pubblicato da FiBL e IFOAM , può essere acquistato attraverso lo shop.FIBL.org

Figures about evolution of surfaces (2006-2014) and number of producers (2014)

Fonte: FIBL-IFOAM

Luogo: 
Norimberga, Germania

Economia:

Parole chiave: